Il laboratorio si è svolto presso l’Ostello della Via Francigena del Passo della Cisa. La scelta del luogo è stata dettata da più fattori quali:

·         La possibilità di avere uno spazio tranquillo  e aperto per permettere ai partecipanti di lavorare con tranquillità immersi nella natura.

·         L’importanza di trovarsi lungo una via di percorrenza storica in una tappa importante per i pellegrini per evidenziare la connessione pietra-territorio-storia-architettura.

 

Le conferenze (lezioni frontali) si sono invece svolte presso l’info point a Berceto.

 

Riferimento del corso è stato il maestro d’arte Paolo Sacchi, scalpellino esperto della pietra locale e esperto in laboratori partecipati, affiancato dal geologo Giovanni Michiara, esperto di analisi dei materiali lapidei sull’architettura storica e con esperienza di laboratori simili già svolti con il maestro Paolo Sacchi.

Il corso è stato inoltre arricchito dagli interventi del Prof. Paolo Vescovi dell’Università di Parma, come massimo esperto della geologia locale e dal restauratore Salvatore Lafiandra .

RESOCONTO DELLO SVOLGIMENTO 

Il laboratorio è stato di estremo interesse, ci si è focalizzati molto nella scelta delle due pietre locali (Arenarie di Scabiazza e  Arenarie dei Salti del Diavolo) descrivendone le diverse caratteristiche e sperimentando la diversità nella lavorazione.

Si è quindi alternato la pratica della lavorazione con lezioni teoriche di geologia della zona (Paolo Vescovi) e riconoscimento delle pietre e delle lavorazioni nell’edilizia storica di Berceto , con particolare riferimento al Duomo di Berceto (Vescovi – Michiara).

Alla parte geologica e petrografica si è aggiunta la parte connessa al restauro della pietra. In particolare si è fatto riferimento al portale del Duomo di Berceto che presenta degrado simile al Duomo di Fidenza, cantiere seguito per le rispettive competenze dal restauratore Lafiandra e dal geologo  Michiara.

La parte pratica seguita da Paolo Sacchi si è svolta dallo spacco della pietra fino alla lavorazione secondo i metodi tradizionali. L’ultimo giorno è stato fatto un piccolo laboratorio presso la LAM GRANITI di Berceto per provare la moderna lavorazione della pietra.

fotodiario